Stiamo aggiornando il portfolio clienti per cui al momento troverai solo i clienti principali

Tenimenti d'Alessandro

Tenimenti d'Alessandro
TdA è un'azienda che vende vino e olio. Per circa un anno abbiamo collaborato con loro per tentare un restyling "soft" della loro immagine. Poco di ciò che abbiamo proposto è andato in porto... ma le piccole bottiglie di olio dark e prezioso sono venute davvero bene.
Un progetto "minimal design" dove il contenuto (un ottimo olio) è alla fine quasi un pretesto per creare immagine.
Anno: 2008

Olio TdA - brand e grafica

Cesare Turini, amministratore unico di TdA, si era innamorato di certe piccole latte in rame viste in Francia e voleva qualcosa del genere. Anche stavolta, come accade quasi sempre, il progetto ha preso una strada tutta sua. Non trovando un distributore di latte in rame, ci siamo messi alla ricerca di bottiglie. Ne abbiamo trovata una bellissima, di vetro verde scuro (quasi nero), prodotta da un'azienda tedesca.

Era piccola, raffinata e assolutamente dark. Sulla bottiglia abbiamo progettato il resto dei materiali: tutto in fondo nero con l'uso di colori brillanti e puliti. Prima sono venute le tre "O" che distinguevano le tre varietà di olio, poi una serie di segni da applicare ad altri contesti, come ad esempio un piccolo "memory" da allegare al prodotto.

Le bottiglie, con ceralacca nera a completare l'opera, sono piaciute molto. E' stato in fondo un lavoro molto "minimal design" dove il contenuto (l'olio) era solo quasi un pretesto per creare immagine.

Logo TdA - proposte di restyling

Come spesso accade per le aziende con alle spalle una forte tradizione culturale, Tenimenti d'Alessandro voleva svecchiare la propria immagine, ma al contempo era restia ad abbandonare i vecchi stilèmi. Una contraddizione che purtroppo spesso conduce a molte parole e pochi fatti.
Per cominciare proponemmo un brevissimo tracciato di come si sarebbe potuto operare per rinnovare il logotipo, poi passamo alla fase operativa dopo aver scelto insieme una delle direzioni proposte.

Pur mantendeno i colori e il contenitore del marchio (il rombo giallo) decidemmo di sacrificare sia lo stemma araldico (la causa maggiore della polvere) che la parola "Tenimenti", sostituendola su proposta del cliente con la più comprensibile "Tenuta". Il risultato finale era convincente e fresco pur mantenendo le caratteristiche generali della comunicazione dell'Azienda. L'araldica però quella volta ebbe la meglio.

Vino TdA - proposte per etichette smart

Alcune etichette "smart" proposte a TdA per dare una ventata di freschezza al loro look. Solo "Pepe Rosa" è stata infine prodotta. Si trattava di un'etichetta fustellata con piccoli cerchi attraverso i quali si vedeva il colore rosato del vino.

Ecco invece la storia di "Happy-Drunk", l'ultima della serie:
Ci era stato chiesto di creare un'etichetta speciale per il mercato americano, qualcosa di non tradizionale e capace di concorrere con le etichette "cartoon" dei vini americani.
Abbiamo lavorato concettualmente: l'etichetta aveva delle piccole tacche che segnavano il livello di "ubriachezza" raggiunto nel bere la bottiglia. Evidentemente siamo andati troppo a fondo, l'etichetta è sembrata simpatica ma pericolosa poichè ci è stato detto: "negli Stati Uniti l'alcolismo è un problema su cui non piace scherzare..."